Notizie Generiche: Un tape elastico adesivo per ogni problema…
Scritto da Compagnoni il 31 Mar 2017 - 17:47 188

Il mio concetto di qualità è da sempre quello di personalizzare, il più possibile, la terapia somministrata al paziente.                                         Rendere standardizzabile un trattamento fisioterapico non è solo un errore ma è sicuramente una occasione persa, una perdita di tempo e un indice di approssimazione. Se questo è vero, l’applicazione di nastri elastici adesivi può essere uguale per tutte le componenti anatomiche di una patologia? La risposta è no.

Muscoli, fasce, tendini, legamenti e nervi, hanno funzioni e strutture diverse perciò diverso sarà il mio comportamento: se devo trattare un legamento utilizzerò un nastro che deve resistere a forti sollecitazioni, se tratterò il muscolo e la fascia ne utilizzerò un altro che come caratteristica ha l’elasticità; utilizzerò più nastri su un distretto anatomico ottenendo comportamenti diversi.

A mio   parere è assurdo utilizzare la prima cosa che capita nelle mani; ogni materiale ha delle caratteristiche costruttive diverse che devono essere sfruttate al servizio di un tessuto che risponde a quelle caratteristiche, solo così aiuterò il mio paziente a guarire!

Nella mia pratica applicativa utilizzo quattro tipologie diverse di nastri, e come ho già ribadito solo con materiale di altissima qualità.

©2014 Compagnoni Paolo - Massofisioterapista - via E. Fermi, 28 - Gussago - (BS) • Cod. Fisc. CMPPLA64M06B157K - P.IVA 03265120174
É vietata qualsiasi riproduzione previa autorizzazione scritta, ogni violazione verrá perseguita legalmente secondo i termini prescritti dalla vigente legge italiana.
webdesign: WebService