Diatermia (Sistema capacitivo-resistivo)

diatermia
 

La diatermia è una tecnica di produzione del calore nei tessuti viventi tramite irradiazione con energia elettromagnetica. Tale trasferimento energetico in modalità capacitiva e resistiva, determina una nuova forma di terapia che riattiva i naturali processi riparativi e anti-infiammatori, senza  proiezione di energia radiante dall’esterno.

Se con il riscaldamento per contatto si può determinare un riscaldamento superficiale dei tessuti interessati, valutabili in pochi millimetri, con la diatermia è possibile produrre e indirizzare calore in profondità.

Attualmente è disponibile un dispositivo di trasmissione energetica costituito da un trasformatore di corrente, non un generatore, che sfrutta il principio del condensatore, tutto gestito da un computer. Le modalità di trasmissione energetica sono di due tipi:

  1. Capacitiva: svolge la sua azione sui tessuti molli ad alto contenuto d’acqua, quali i muscoli, il sistema veno-linfatico e cartilagine.
  2. Resistiva: agisce su tutti quei tessuti a basso contenuto d’acqua, quali le ossa, le capsule, i legamenti, i tendini e le fasce muscolari.

diatermia

La grande novità portata dalla diatermia è la possibilità di selezionare il tipo di trattamento e la localizzazione esatta della lesione.

E’ una terapia sicura, senza effetti collaterali, visto che a contatto con il paziente non c’è nessun tipo di corrente.

Il principale effetto della diatermia è la produzione di calore in profondità nei tessuti e per questo l’aumento della velocità dei tessuti stessi alla riparazione e alla risoluzione delle patologie che li interessano.

©2014 Compagnoni Paolo - Massofisioterapista - via E. Fermi, 28 - Gussago - (BS) • Cod. Fisc. CMPPLA64M06B157K - P.IVA 03265120174
É vietata qualsiasi riproduzione previa autorizzazione scritta, ogni violazione verrá perseguita legalmente secondo i termini prescritti dalla vigente legge italiana.
webdesign: WebService